Porto Rotondo, presentati eventi estivi

Primo appuntamento il 4 luglio con Teresa De Sio. È l’unica tappa sarda del tour 2017 che la vede impegnata nell’omaggio a Pino Daniele in veste cameristica con il chitarrista di sempre Sasà Flauto. Un recital suggestivo e magico dedicato ai brani più celebri della sua carriera lunga 40 anni. Nei 13 lavori discografici la cantante ha racchiuso tutta la sua straordinaria poetica.

Dal 10 al 12 luglio la piazzetta San Marco e la chiesa di San Lorenzo ospiteranno una tre giorni originale con grandi interpreti al femminile e repertori con ispirazioni musicali differenti. Il 10 luglio Sara Rizzo e il duo pianistico Rossomandi, concerto a quattro mani con il virtuoso Michele Gioiosa per un intenso e gustosissimo omaggio all’opera, un pout-pourri di celebri melodie del migliore melodramma italiano e mitteleuropeo nelle rielaborazioni storiche del grande compositore Florestano Rossomandi, caposcuola e maestro dei più illustri pianisti italiani del XX secolo.

L’11 luglio si esibirà Sarah Jane Morris, con il suo travolgente repertorio che richiama in ogni concerto migliaia di appassionati l’icona del jazz è una delle più fulgide stelle della musica internazionale. La tre giorni al femminile si chiude il 12 luglio con un’altra straordinaria protagonista della musica italiana, Antonella Ruggiero, ex voce dei Matia Bazar e divenuta celebre negli anni Ottanta con alcune interpretazioni indimenticabili che le hanno consentito di primeggiare fra le voci più preziose della canzone d’autore. Oggi la sua carriera di solista, assieme al compagno di vita e di lavoro Roberto Colombo, la vede protagonista nei più importanti festival con progetti sempre nuovi e originali in cui reinterpreta i suoi più grandi successi e le nuove canzoni. Nel live la fisarmonica virtuosa di Renzo Ruggeri e la magica chitarra di Maurizio Di Fulvio.

La MedaFunky Streetband di giovani virtuosi e affermati concertisti che si richiamano allo stile di New Orleans, il 27 luglio dalle 19 proporrà una passeggiata musicale con un ricchissimo repertorio con le più belle melodie in stile dixieland. Un appuntamento di grande attrattiva che mostrerà al pubblico e agli appassionati tanti angoli suggestivi del centro del borgo, cuore pulsante di Porto Rotondo.

Il 10 agosto sarà una notte di San Lorenzo molto speciale. Il teatro Ceroli alle 19 sarà lo scenario di un suggestivo evento con le voci della Corale Canepa, diretta da Luca Sirigu, uno dei complessi vocali sardi più conosciuti a livello nazionale. Nell’evento la tradizionale messa di San Lorenzo.

Il 16 agosto l’evento clou della rassegna con il vincitore del Festival di Sanremo 2017. Francesco Gabbani, rivelazione dell’anno, sta spopolando anche all’estero. È l’unico cantante ad aver vinto Sanremo Giovani e l’anno successivo la categoria Big..

Il 24 agosto in piazza San Marco, per la gioia dei bambini, torna “Portorotondosurprise”. Il tema di questa edizione è Tra Musica e magia, sarà caratterizzato dalle straordinarie esibizioni di Priamo Casu e dalla musica dedicata ai giovanissimi spettatori con il coro voci bianche “Don Bosco” di Arborea, diretto da Riccardo Zinzula.

Il 5 settembre nella chiesa di San Lorenzo alle 19.30 appuntamento con il chitarrista Gabriele Masala, uno dei virtuosi emergenti nel panorama musicale sardo.

All’interno della rassegna “Una notte in Italia”, in collaborazione con l’associazione Argonauti, il 5 luglio alle 21 anteprima del Festival del Cinema di Tavolara. Il cast presenterà il film “Chi salverà le rose” di Cesare Furesi. Per “Cinema sotto le stelle”, dal 26 giugno all’11 settembre, in collaborazione col Cinema teatro Olbia, sono programmate 16 proiezioni, 10 sono dedicate ai più piccoli.
Il Portorotondo Festival è promosso dalla Fondazione Portorotondo e dal Consorzio di Portorotondo, con il contributo della Regione Sardegna e della Fondazione di Sardegna, il patrocinio del Comune di Olbia. La direzione artistica dell’evento è di Luigi Puddu. La kermesse internazionale di musica costituisce un elemento chiave per la promozione turistica del borgo e dell’isola in generale.

Fonte  Olbia.it

Lascia un commento

Powered by Stefanop039 © 2017